Credete in noi!

Sono le piccole cose che fanno grande uno strumento. Sono quei dettagli che presi singolarmente possono risultare poco determinanti, ma che in realtà sono i piccoli tasselli che contribuiscono alla realizzazione di uno strumento eccellente. Ecco perchè dedichiamo costantemente molte risorse allo studio di ogni parte di uno strumento, a cosa influisce il suono e in che modo, il tutto seguendo uno specifico obiettivo, quello di costruire strumenti di qualità.


Selezione delle materie prime

La costruzione di un eccellente strumento nasce prima di tutto dalla scelta del legno giusto, che deve essere stabile e deve avere caratteristiche timbriche particolari. Ecco perchè prestiamo molta cura a questa fase, utilizzando legname sapientemente essiccato e scelto sia per le caratteristiche estetiche che per quelle timbriche. Selezioniamo ed importiamo direttamente il legno da ogni parte del pianeta per essere sicuri di potervi offrire i materiali migliori.


Solo legno solido

Per i nostri top utilizziamo soltanto tavole di legno solido. Il legname, una vola scelto, viene segato a metà e incollato centralmente (bookmatched), infine calibrato ad uno spessore che va dai 4mm ai 6mm ed incollato sul body. In questo modo abbiamo la garanzia che anche il top contribuirà a determinare il timbro di ogni chitarra e basso.


Sviluppo CAD

Ogni nuovo progetto deve essere analizzato in tutte le sue parti e devono essere valutati tutti gli aspetti importanti come distribuzione dei pesi, accesso a tutta la tastiera ed ergonomicità. Ecco perchè abbiamo investito risorse per poter progettare i nostri strumenti tramite CAD, ciò ci permette di velocizzare tutto il processo di produzione e avere subito uno visione completa di quello che sarà lo strumento finale.


Lavorazione CNC

Per avere il meglio è necessario utilizzare anche le migliori tecnologie, ecco perchè per alcune fasi costruttive abbiamo scelto la lavorazione a controllo numerico. Al contrario di come si pensa, la CNC richiede moltissime risorse economiche e lavorative, ci vuole un incredibile livello di preparazione per poter programmare e utilizzare queste macchine e solo personale qualificato riesce a farlo. Questa tecnologia ha un incredibile vantaggio: produce componenti con una precisione non eguagliabile da nessuna lavorazione manuale. E questo costituisce la base delle nostre chitarre e bassi elettrici.


Precisione dove serve

E' molto importante l'accuratezza dei dettagli: una carteggiatura eseguita correttamente, anche nei più piccoli particolari, è segno di cura, una verniciatura priva di difetti e con linee di bordo perfette indica la ricerca della perfezione. Ma non basta. E' fondamentale avere la massima precisione anche nelle zone non visibili! Per questo è importante avere degli scassi perfetti nella zona di contatto fra corpo e manico, nell'alloggiamento del truss rod, nella fresatura del capotasto e nei fori del ponte. Queste sono le zone principali dove il suono "scorre" e dove si crea la sua "voce", per questo utilizziamo macchinari in grado di eseguire lavorazioni più precise possibili, perchè vogliamo che il suono che sentirai sia la voce che esce dall'anima del legno.


Bordi rettificati

Prima dell'incollaggio anche i bordi vengono rettificati a CNC in modo da poter applicare uno strato infinitesimale di colla ed evitare ogni minima dispersione di suono. E' una operazione che richiede più tempo della semplice piallatura ma noi crediamo che ogni piccola cosa sia importante per creare un grande suono.


Fresatura slot tasti

L'alloggiamento dei tasti di tutte le nostre tastiere viene fresato direttamente dalla macchina CNC, la precisione degli slot ha quindi una tolleranza del decimo di millimetro! Le frese necessarie sono molto piccole, costose e la loro durata è molto breve, tuttavia vogliamo continuare ad usare questa lavorazione per potervi fornire strumenti senza compromessi.


Incollaggio tasti sotto dima

I nostri tasti sono incollati uno ad uno tramite colla cianoacrilica. Questo tipo di legante penetra in tutte le zone sotto al tasto creando un corpo unico con il legno e, una volta secca, presenta una struttura cristallina che evita dispersioni di suono. Battendo con una piccola barra in metallo su un tasto incollato e su di uno semplicemente pressato, è possibile distinguere molto bene la differenza di timbro. Un volta montati tutti i tasti provvediamo a far asciugare la colla sotto una dima a pressione che ha la raggiatura identica alla tastiera, in questo modo i tasti avranno tutti la stessa altezza e la lavorazione finale, in fase di setup, sarà minima.


Verniciatura STP

Una parte veramente molto importante e sottovalutata nella costruzione dello strumento è la verniciatura. Le finiture che si trovano in commercio hanno tutte componenti resinosi che contribuiscono, chi più chi meno, a interferire con le armoniche prodotte dal binomio legno-corde. Abbiamo studiato per molti anni questo aspetto, sperimentando un'infinità di tipologie di finiture. Tutte le vernici testate si rivelavano buone per certi aspetti ma pessime per altre. Per questo abbiamo deciso di percorre una strada differente richiedendo specifiche caratteristiche tecniche ad uno dei maggiori produttori di vernici in Italia: durezza, protezione del legno e possibilità di applicazione a bassissimo spessore. Il risultato lo abbiamo chiamato STP (Skin Tight Paint) ed è, per il body, una base poliestere con finitura poliuretanica, per il neck soltanto poliuretanica, applicabili in uno spessore infinitesimale. Una volta indurita ha una struttura cristallina, una capacità di trasmettere il suono superiore a tutte le vernici attualmente in commercio ed uno spessore di solo 2 decimi di millimetro!


Setup impeccabile

Tutte le risorse spese per la costruzione di una chitarra di qualità sarebbero vane se non si eseguisse un corretto montaggio e setup finale. Ecco perchè dedichiamo molto tempo a questa fase essenziale, lavorando a stretto contatto con il musicista e con le sue esigenze per poter fornirgli uno strumento al top.